Bugiardino

Anni di scorretta filmografia e televisione hanno costruito nell’immaginario collettivo un’idea della Sanità che poco si sposa con la realtà che chiunque di voi ha potuto o dovuto conoscere.

La Sanità è un diritto, è un dovere, è un cosmo a sè che tutti credono di conoscere per piccole e grandi vicissitudini personali o generali.

Non avrò la presunzione di spiegarvi come funziona il Sistema Sanitario, nè di dirvi cosa prendere se avete l’influenza. Racconterò delle cose, più o meno interessanti, più o meno divertenti. Sempre vere.

Un bugiardino per non perdervi nella tentazione dei luoghi comuni di chi crede di conoscere solo perchè passato di lì.

Non esistono i medici geniali e maledetti alla dott. House, esistono i professionisti capaci e pure gli stronzi, i due termini non sono sinonimi, nè contrari, diciamo che si accoppiano random.

I turni di notte non sono teatro di sveltine collettive, nè più, nè meno di qualsiasi altro luogo di lavoro, immagino.

Le infermiere non sono tutte zoccole, i chirurghi non sono tutti cocainomani. Ci sono sia zoccole, sia cocainomani, sempre in distribuzione random.

I pazienti non sono tutte creature celestiali, anch’essi rispecchiano la distribuzione standard di merde e di brave persone.

Fare il medico o l’infermiere non è una missione. E’ un lavoro.

E infine, la cosa più sconvolgente: nessuno dice “Libera!” quando si defibrilla, si dice “Via io, via tu, via tutti. Scarica.”

Advertisements